DIRETTIVO NAZIONALE CENTRO/NORD DELLA CONFEDERAZIONE ES.A.AR.CO.

Venerdì 29 pomeriggio e Sabato 30 luglio mattina si è tenuto ad Arezzo il Direttivo Nazionale Centro/Nord della Confederazione ES.A.AR.CO.
Sono stati 2 giorni di intenso lavoro che, nonostante il meteo da “mare” e la prossimità con il mese di Agosto dove è consueto che gli italiani si prendano qualche giorno di meritato riposo, ha visto la partecipazione della quasi totalità dei membri del direttivo nazionale del centro/nord.
E’ il primo direttivo in presenza che si è tenuto da due anni questa parte a causa della pandemia che ha visto realizzarsi riunioni solo in videoconferenza, ma era necessario ritornare ad incontrarsi e a condividere momenti di intenso lavoro uniti da momenti di convivialità che ha non sempre contraddistinto la nostra Confederazione.
Molti i temi all’Ordine del Giorno, e anche di grande spessore.
I lavori sono stati aperti dalla relazione del Presidente dell’Assemblea, Daniele Gregorio Scalise che ha portato all’attenzione dei presenti il delicato momento in cui importanti adempienti normativi sono stati portati a termine da tutte le Parti Sociali della Piattaforma Contrattuale entro i termini previsti dalla norma. Adempimenti che ad oggi rendono tutti gli Organismi e gli Enti di emanazione di tutti i nostri CCNL assolutamente in linea con quanto ultimamente stabilito dal legislatore. Altissimo è il prezzo che l’Italia sta pagando in tema di morti bianche, nonostante gli importanti investimenti che l’INAIL sta portando avanti, la situazione non è migliorata e si denota ancora un’a profonda carenza di cultura della salute e sicurezza sul lavoro soprattutto da parte degli imprenditori, che vedono il tempo speso in formazione ed informazione del dipendette come tempo perso sottratto all’orario di lavoro da loro pagato.
Di contro è aumentato molto il fenomeno della contraffazione degli attestati, della vendita degli attestati senza che si sia fatto il corso di formazione, complici di questa situazione i datori di lavoro che preferiscono investire cifre minori destinate a professionisti o agenzie formative compiacenti che elargiscono attestati previo pagamento di cifre relativamente basse, sostenute dal fatto che il mancato svolgimento della formazione fa risparmiare all’agenzia il costo della docenza e degli spostamenti necessari, mentre all’azienda fa guadangnare ore di lavoro del dipendente che resta in produzione invece di allontanarsi per effettuare il corso dio formazione.
Le nostre Organizzazioni e l’EFEI, che proprio durante il direttivo ha festeggiato i 30 anni insieme, hanno effettuato una importante scelta dettata dalla risultanza dei “Vertici” che la hanno vista coinvolta nell’organizzazione tenutisi al CNEL e a BARI con i componendi di spicco degli Organi di Vigilanza e Controllo (Ispettorato del Lavoro, SPRESAL, NAS, GdF, Nucleo Lavoro dell’Arma dei Carabinieri), della XI Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, dell’INPS, dell’INAIL, del VVF, delle Autorità Portuali, che hanno evidenziato l’inizio di una campagna seria di controlli a tappeto nelle aziende di tutta Italia, l’inasprimento delle sanzioni e l’allargamento delle responsabilità, anche penali, non più dirette solamente verso il Datore di Lavoro, ma anche nei confronti dei dirigenti e dei Preposti oltre che dell’RSPP.
Sono nati dei protocolli d’intesa sottoscritti dalle nostre Organizzazioni e dai NIL in tema di supporto tecnico con attrezzature ed uomini abili e certificati per l’utilizzo delle stesse in tema di rilevazioni di vibrazioni, rumore, microclima, radiazioni, lavoro su spazi confinati, ponteggi, lavoro in quota con funi, su tetti, istituzione di campi prova dislocati in macroaree in modo da ricoprire tutto il territorio nazionale, unità mobili per formazione antincendio, per certificazione Saldature ed F-Gas con Ente terzo sotto accreditamento Accredia.
E stato istituito l’Ufficio Bandi di Gara, con personale qualificato e preparato anche con Master sui Bandi di Gara Comunitari.
Sono state sottoscritti accordi per l’apertura delle sedi di Uni-Project, ente gestore e di coordinamento di Percorsi di Laurea, Alta Formazione, 24 CFU, Corsi di perfezionamento, Master Universitari, patenti informatiche.
Tutte queste attività passeranno per il Coordinamento degli OPP EFEI, che in questi giorni sta definendo il nuovo Codice Etico e Regolamento Attuativo, a seguito dell’aggiornamento di tutte le parti sociali facenti parte della Piattaforma Contrattuale.
Sarà effettuata la stampa ed il confezionamento dei cofanetti degli OPP, anche in formato digitale, che a breve sarà su tutti i tavoli istituzionali di ogni territorio, così come saranno designati i membri degli OPP che dovranno far parte delle varie Commissioni presso le istituzioni territoriali.
Verra stilato un elenco degli RLST di pertinenza di ogni OPP, divisi per settore, e sarà comunicato dallo stesso agli organi competenti.
Saranno programmate delle giornate di Alta formazione per i dirigenti degli OPP, e per i giovani che si affacciano per la prima volta nel mondo politico-sindacale.
Si stanno producendo tutti i nuovi Video per i corsi di formazione in e-learning, altamente professionali, le nuove piattaforme telematiche di streaming video degli OPP, il nuovo ufficio stampa e comunicazione che vanta lacune professionalità non di poco conto.
Insomma EFEI e’ pronto alla sfida del nuovo mondo del lavoro, quel mondo che con la pandemia ha cancellato e distrutto ogni modalità di interfaccia che veniva utilizzata prima dell’emergenza sanitaria, EFEI ed ES.A.AR.CO. sono pronte ad iniziare la sfida per risollevare tutte le aziende associate.
Al termine dell’esposizione del Presidente dell’Assemblea Daniele Gregorio Scalise è giunto il fragore di un lungo applauso e solamente dopo che i presenti si sono ricomposti si è potuto proseguire con l’intervento tecnico del Presidente degli Organismi Paritetici, David Conti.
Si sono susseguite molte domande che sono entrate anche nello specifico per ben comprendere fino in fondo la parte operativa di quanto enunciato da Scalise,
Alle 19:30 si sono sospesi i lavori per la cena sociale rimandando tutto alle ore 09:00 dell’indomani.

La mattinata di sabato è stata caratterizzata dalla ratifica della nomina di Presidente Onorario della Confederazione ES.A.AR.CO. e della UNI-Project dell’On. Roberto Formigoni, con questo atto si rende operativa e definitiva la carica onoraria che l’On Formigoni ha dichiarato di voler rivestire con tutto l’impegno che ne richiede l’importanza del ruolo soprattutto in questo triste momento in cui imperversa la nostra nazione.
dal riepilogo di tutti i punti discussi nella giornata precedente procedendo con il voto formale che ha visto solo espressioni di voto favorevoli all’unanimità senza nessun astenuto, sono state inoltre costituite alcune commissioni tecniche che hanno ricevuto incarico di redigere il nuovo Regolamento Attuativo e il nuovo Codice Etico degli OPP EFEI.
Alle ore 10:30 è stato effettuato un collegamento in Videoconferenza dalla sala dell’Hotel dove si è svolto il Direttivo con l’On. Roberto Formigoni che ringraziando tutti i presenti e in modo particolare Daniele Gregorio Scalise per l’opportunità che ha raccolto con grande gioia ed interesse. Le parole del 3 volte Presidente della Regione Lombardia come sempre sono state chiare ben definite e molto avvincenti, riuscendo a catturare l’entusiasmo di tutti i presenti che lo hanno salutato con un caloroso applauso nell’attesa di poterlo avere direttamente sul tavolo della presidenza in carne ed ossa quanto prima.
Dopo il collegamento sono stati firmati i verbali d’uopo e l’assemblea si è sciolta alle ore 12:00 quando tutti hanno fatto ritorno a casa con un omaggio da parte dell’Ufficio di Presidenza a tutti gli intervenuti.
Si replica venerdì 05 Agosto in quel di Palermo, all’Hotel San Paolo Palace con il direttivo della Regione Sicilia.